28 maggio 2018

 
Niente riempie e arricchisce quanto la sua tangibilità.
Però è anche la più potente droga che esista,
la più grossa fabbrica di illusioni e di equivoci
che la natura ci abbia fornito.
La droga, appunto, dell’oblio.

O.Fallaci

Lascia un commento